Cucina,

La Tempura delle feste

mercoledì, novembre 30, 2016 Maxso 0 Commenti

La Tempura delle feste

Ingredienti:
- 100g di baccalà dissalato
- 1 carota
- 1 zucchina
- 1 patata viola
- 1 cipolla rossa
- 100g di soba o spaghetti sottilissimi
- 1l di olio di semi di girasole

Ingredienti per la salsa:
- 60ml di salsa di soia
- 100ml di acqua
- 1 cucchiaio di brodo di pesce
- 1 cucchiaio di mirin(sakè dolce)
- ½ rapa bianca
- ½ radice di zenzero fresco

Ingredienti per la tempura:
- 200ml di acqua frizzante fredda
- 200g di farina
- 1 albume

Preparazione:
Tagliare il baccalà a fette. Tagliare la carota a forma rettangolare, la zucchina a bastoncino, la patata viola a forma esagonale ed infine la cipolla a julienne. Trasferire le verdure in frigo per alcuni minuti. Scaldare in un pentolino la salsa di soia con l’acqua, il brodo di pesce ed il mirin. Prima della bollitura, spegnere il fuoco ed aggiungere lo zenzero e la rapa bianca precedentemente grattugiati. Accendere il fuoco e scaldare l’olio in una padella ampia e dal bordo spesso fino a raggiungere una temperatura di circa 170° C.

Per la tempura: mescolare ma non troppo l’acqua gassata con la farina e l’albume. Formare un mazzolino con circa 15 unità di soba, tenerlo ben stretto con le mani, tuffarne la punta nella pastella e friggere solo la punta pastellata in modo da ottenere la base di un alberello. Quando la base si sarà attaccata, friggere il mazzolino di soba in olio di semi a 170° C. Con l’aiuto delle bacchette o di una pinza per fritti, aprire i fili a mo’ di ventaglio, far cadere delle gocce di pastella sui fili in modo da ricreare l’immagine di un albero di ciliegio.

Quando sarà croccante, estrarre l’alberello dall’olio e ripulire quest’ultimo dei residui della pastella. Passare la verdura nella pastella e poi friggere nell’ordine la zucchina, la patata, la carota, il baccalà ed in ultimo la cipolla. Quando le verdure saranno croccanti, toglierle dalla padella e adagiare nel piatto da portata sia le verdure che l’alberello. Accompagnare con la salsa e servire.

0 commenti: